Sviluppo Prog. Mercato

  • by

Venerdi 5 Novembre 2021

Incontro con gli assessori Stefano Giorgetti, Federico Gianassi e il Presidente di Casa spa Luca Talluri.

Finalmente possiamo comunicare con grande soddisfazione una notizia tanto attesa quanto fondamentale: il nostro progetto del nuovo mercato e piazza di Giardino della Bizzarria è stato inserito con la copertura di spesa nel prossimo bilancio 2022 del Comune di Firenze. Questo ci è stato confermato nella riunione che venerdì 5.11.21 abbiamo tenuto con gli Assessori Giorgetti e Gianassi e i loro staff tecnici e con la presenza del presidente di Casa spa Talluri. in particolare c’è da segnalare che l’ass.re Gianassi ha comunicato che il nostro progetto e relativo impegno di spesa ha trovato l’approvazione del Sindaco Nardella e dell’intera Giunta comunale nella loro ultima riunione. Sin dai prossimi giorni si proseguirà quindi con le riunioni di lavoro congiunte sia per completare e definire gli aspetti architettonici ed urbanistici del progetto, sia per la revisione degli spazi per l’attività mercatale. Rilevante anche l’impegno di Casa spa, confermato nella riunione dal pres.te Talluri, circa l’allargamento del progetto dello spazio pubblico e sociale coinvolgendo anche l’area prospicente il loro intervento e i locali del piano terra. La riunione, molto positiva, ha confermato una piena unità d’intenti e di visione da parte di tutti i soggetti interessati e quindi le istituzioni, l’università, i cittadini. E questa raggiunta solidarietà culturale e politica rappresenta un successo del lungo e convinto impegno dell’associazione Novoli Bene Comune, che si batte per la piena affermazione dei bisogni dei cittadini attraverso un percorso partecipato e condiviso con le istituzioni che fa crescere la consapevolezza e il ruolo degli abitanti che si attivano per il bene comune. Infine vogliamo sottolineare che il nostro progetto è stato apprezzato e condiviso non solo come rinnovamento del mercato rionale ma anche e soprattutto come la creazione di un nuovo spazio pubblico ovvero di una nuova piazza per il rione di Novoli, che rappresenterà un nuovo significativo, anche come modello, luogo di relazioni e attività sociali e culturali. Lo stesso ass.re Giorgetti a fine riunione ha infatti sottolineato con enfasi, come l’intervento per la nuova piazza/mercato rappresenta una giusta e dovuta risposta verso la periferia di una città troppo spesso impegnata principalmente per il suo centro storico.

Associazione NOVOLI BENE COMUNE    

DIDA – Unità di Ricerca “Paesaggio, Patrimonio culturale, Progetto”

 
 
25.2.2021
 
Proposte e indicazioni per il progetto del nuovo Mercato

per tavolo tecnico del 11.3.2021

 

Punti guida

 

  • al centro del nuovo mercato il suo ruolo sociale e anche identitario per il quartiere
  • deve seguire le linee dell’Agenda 2030 dell’ONU e quindi essere sostenibile, verde, in bioarchitettura
  • sarà pienamente uno spazio pubblico e quindi polivalente con varie attività oltre al mercatale
  • spazio aperto privo di barriere architettoniche e accogliente per i soggetti deboli

 

 

Indicazioni principali

 

Banchi ambulanti e punti vendita

per la disposizione e numero dei banchi del mercato si attendono le indicazioni degli operatori e quindi conseguentemente si preciseranno gli aspetti puntuali del progetto

 

Copertura

la copertura dello spazio deve essere progettata come elemento architettonico centrale e di pregio, anche evocativo ed identitario, di carattere moderno e quindi omogeneo alle più recenti ed importanti opere architettoniche vicine, come il Palazzo di Giustizia o la sede della Cassa di Risparmio; applicando anche tecnologie per la flessibilità di apertura, chiusura, inclinazione e assetti quindi variabili, privilegiando l’uso di materiali naturali e durevoli, in linea alle indicazioni di sostenibilità, una struttura preferibilmente leggera, snella, poco invasiva, utilmente funzionale sia per la copertura dei banchi che per gli spazi sociali

 

Pavimentazione

drenante con inserti di verde (sottoporremo questa scelta all’approfondimento del gruppo x il verde in particolare a Lorenzo De Luca)

allargare l’areale dello spazio attuale, in parte invadendo anche l’asse stradale a fronte per particolari iniziative pubbliche che prevedono la chiusura della strada

inserire sotto la pavimentazione una dorsale con canalette di distribuzione per gli impianti in particolare quello elettrico

prevedere impianto di raccolta acque piovane e loro riutilizzo

inserire punti luce a terra, sia come segnali per l’invito al mercato, sia come elementi per la sicurezza

predisposizione per area teatrale e di spettacolo con attrezzature smontabili

inserire diverse panchine in materiale durevole e naturale e punti di sosta e di relazione, con disposizione che favorisca la socializzazione (no filare) anche spostabili

 

Verde

il verde deve risultare non come elemento residuale o di arredo, quanto come uno degli elementi principali e caratterizzanti dello spazio

il nome stesso del nuovo spazio come GIARDINO DELLA BIZZARIA deve poi trovare un impianto verde significativo e simbolico

inserire alberature ad alto fusto per l’ombreggiatura ed il raffrescamento

inserire anche nuovi impianti arborei e nuove fioriere con relativo programma di manutenzione

inserire uno spazio dedicato al verde per la didattica e quindi “adottato” e cogestito dalla scuola Vamba (prospiciente)

 

Illuminazione

uso esclusivo di luci a led, per le varie attività e zone, mercato, spazio pubblico, attività artistiche, ludiche, sportive, ecc.

 

Impianti

progettare un piccolo volume con guardiania e che ingloba:

– servizi igienici

– fontanello Publiacqua

– ricovero strutture tecniche e di servizio (come palco smontabile, sedie pieghevoli, attrezzature audio e per proiezioni video, impianto per la filodiffusione, ecc)

 

predisporre e installare un impianto di distribuzione acqua per le attività mercatali

 

per gli impianti di solare per acqua calda e fotovoltaico per corrente elettrica verificare se ci si può allacciare al nuovo edificio prospiciente di CasaSpa, se non è possibile prevederli nel progetto

 

Parcheggio

studiare una nuova soluzione di parcheggio auto per tutta l’area che vada a recuperare i punti sosta attualmente disponibili nell’area mercatale quando non è attivo il mercato.

 

 

PER L’ATTIVITA’ DI VENDITA E I PRODOTTI

Rispetto dei permessi e dell’orario e del n. massimo dei banchi (no vuoti)

Orario di chiusura prolungato alle 14.30

Controllo e repressione dell’attività abusiva

Più della metà dei banchi destinati ai generi alimentari e ai prodotti di prima necessità

Favorire prodotti a km zero e locali

Sollecitare vendita di prodotti biologici

Più varietà di prodotti e prezzi relativi e maggiore attenzione alla qualità

Prezzi diversificati ma con attenzione alle fasce di utenti più povere

Apertura anche pomeridiana per due volte alla settimana

Attivare il mercato anche la domenica

Attivare il mercatino di natale con prodotti tipici e anche in altre occasioni di festività

Fare operazioni di promozione e campagne pubblicitarie

Riduzione degli imballaggi

Mercato a plastica free

Vietare uso di generatori a combustile

 

PER LE ATTIVITA’ SOCIALI E CULTURALI

Creare durante l’attività di mercato incontri di educazione ambientale, per l’economia circolare, per l’educazione alle nuove tecnologie, per la legalità, per l’educazione civica in sinergia con la prospiciente scuola elementare Vamba.

Organizzare, anche in sinergia con le associazioni del quartiere, la parrocchia, le associazioni di categoria, il Comune e l’Auser attività ed iniziative per farlo diventare anche luogo per aggregazione e incontro per soggetti deboli, anziani, disabili, bambini, mamme con bimbi, stranieri.

Organizzare nel pomeriggio e la sera, come spazio aperto e pubblico, attività per i giovani, attività ludiche, di animazione sociale, di conoscenza del patrimonio culturale, di lettura, di spettacolo, anche con proiezioni e piccoli concerti acustici, con un programma annuale affidato a privati con bando pubblico (tipo estate fiorentina).

Organizzare un punto di lettura e scambio libri in sinergia con la Biblioteca comunale Buonarroti.

Potenziare e favorire la raccolta dei rifiuti e la sua separazione per il riciclaggio.

Riunione Online 11.03.2021

presenti:

Ass.re Giorgetti, Ass.re Gianassi, Pres. CsQ 5 Balli
Dirigenti e tecnici comunali: Tartaglia, Carone, Tonelli
x NBC Osti e Francalanci
x UR Di Cintio e Masini

breve report della riunione tavolo partecipato su mercato e spazio pubblico Giardino Bizzaria – 11.3.21 – online

presenti:

Ass.re Giorgetti, Ass.re Gianassi, Pres. CsQ 5 Balli

Dirigenti e tecnici comunali: Tartaglia, Carone, Tonelli

x NBC Osti e Francalanci

x UR Di Cintio e Masini

 

GIORGETTI: questa è la prima riunione operativa per valutare gli aspetti progettuali; si conferma l’impegno per un progetto di qualità e importante; abbiamo deciso insieme agli uffici comunali di affidare il progetto preliminare a un tecnico esterno, poi valutati i costi passeremo ad inserire il progetto nel bilancio triennale del Comune; anche se la fase pandemica crea difficoltà anche per i bilanci una prima stima dei costi permette di essere ottimisti per la copertura economica dell’intervento che ci auguriamo possa essere attivato nei tempi, stante la situazione attuale, più brevi possibili; l’Ing. Tartaglia è incaricato dall’Amm.ne di seguire tuto il progetto sia per gli aspetti tecnici che economici; si tratta ora di raccogliere le idee  e le proposte per uno spazio flessibile sia come funzioni che uso per riqualificare rilanciare la zona e il contorno con la presenza delle nuove case popolari, la chiesa, la scuola, il giardino Valdelsa; l’area di progetto non è  grandissima ma è molto importante e stimolante; Novoli non è più periferia ma già oggi area centrale per la Firenze del futuro;

OSTI: ringrazia per l’accoglimento della proposta e per il metodo che sostiene la progettazione condivisa; c’è grande attesa nei cittadini per questo progetto e ambizione per la sua qualità alta; si tratta di una opera anche di “risarcimento” per un rione profondamente penalizzato dalla speculazione edilizia degli anni 50-60 e dalla mancata progettazione urbanistica di questo territorio; siamo felici per questo lavorare in squadra che esalta il senso di comunità;

DI CINTIO e MASINI: plaudono per il metodo che accoglie in pieno la partecipazione attiva e il percorso partecipato; ricordano l’impianto del metaprogetto già da tempo consegnato all’Amm.ne e illustrano la sintesi delle linee guida per il progetto negli elementi principali; raccomandano una tempistica del tavolo di lavoro con tempi serrati;

GIORGETTI: accoglie positivamente le indicazioni preliminari, in particolare ritiene indispensabile rivedere l’impianto del mercatale sia come quantità che qualità dell’offerta merceologica che di posizionamento degli stalli, su questo verranno anche coinvolti gli ambulanti; bene il volume tecnico unitario e con guardiania; raccomanda la presenza e la partecipazione dei cittadini, a progetto concluso, per la vivibilità continua del nuovo spazio sociale;

FRANCALANCI: raccomanda che si proceda con tempi brevi, vista anche la lunga pregressa attesa; chiede una profonda revisione dell’attività del mercatale che necessita di una futura maggiore qualità a anche a scapito di una minore presenza numerica di banchi; chiede massima attenzione alla progettazione del verde; ricorda l’importanza della progettazione anche per lo spazio pubblico e con funzioni di socialità, già molto presente ma sacrificata da un assetto attuale molto povero e degradato;

GIANASSI: lieto di lavorare con i cittadini su questo progetto, richiesto ormai da molti anni, e su Novoli; sostiene che il rione è migliorato con la linea 2 della tramvia, ma ammette che effettivamente il gap originato dalla speculazione non è stato colmato e quindi occorre massimo impegno del Comune per il “risarcimento” dovuto ad un contesto con molte criticità; esprime adesione convinta al metodo della progettazione partecipata; la fase attuale vede appunto l’iniziativa del Comune che ha modificato il regolamento dell’uso dl suolo pubblico (precedente del 2008) e nei prossimi mesi è proprio impegnato per definire il nuovo piano delle aree mercatali; raccomanda che nel tavolo di lavoro siano coinvolti anche i funzionari comunali dei settori del commercio e del bilancio; si impegna a seguire in prima persona come assessore al bilancio il delicato tema della copertura finanziaria del progetto;

BALLI: proprio sette anni fa il CdQ5 votò una mozione che chiedeva la riqualificazione del mercato Bizzaria, confermando quindi come il tema sia atteso da diversi anni; raccomanda attenzione anche alla funzione attuale di parcheggio da ricollocare in altra area; segnala che i mercati rionali in tutto li quartiere 5 sono in uno stato di sofferenza anche per una domanda sempre meno significativa sia come presenze che impegno di spesa; propone di allargare l’interlocuzione dei cittadini e quindi oltre NBC invitando anche altri soggetti impegnati nel rione di Novoli; sollecita l’avvio della progettazione preliminare su cui si è impegnato per attivare un primo contributo per la spesa tecnica e sollecita quindi l’ing. Tartaglia per una riunione dedicata alle risorse economiche da trovare:

TARTAGLIA: esprime giudizio positivo sull’iter operativo del tavolo tecnico; conferma la scelta di affidare la progettazione preliminare ad un professionista o ad uno studio professionale che verrà selezionato dagli uffici, a questo verranno date le indicazioni sia già presentate che ulteriormente approfondite nel tavolo tecnico partecipato;

GIORGETTI: conclude la riunione pregando per intanto NBC e UR di inviare tutto il materiale preparato all’Ing. Carone, poi appena si avranno ulteriori approfondimenti da parte degli uffici comunali riconvocheremo il tavolo, che poi continuerà il lavoro con il progettista esterno incaricato di redigere il progetto preliminare.

 

breve report della riunione su mercato e spazio pubblico Giardino Bizzaria

2° tavolo tecnico partecipato – 22.4.21 – ore 15.00  – online

presenti:

x tecnici comunali: Carone, Tonelli, Tomassini, Rinaldi, Redi, Stramaccioni
x NBC: Osti, Francalanci, Nesi, Borchi

x UR: Di Cintio e Masini


Ing. CARONE: è stato affidato dall’Amm.ne comunale l’incarico al gruppo di lavoro guidato dall’ing. Carone per lo sviluppo del tavolo tecnico partecipato; in questa prima fase si provvederà ad approfondire e precisare le scelte di progetto e tecniche rispetto al metaprogetto presentato da NBC/UR e approvato in prima istanza dall’Amm.ne; si dovranno quindi preparare e definire indirizzi e scelte definitive per poi decidere se affidare l’incarico all’esterno o in casa da parte dell’Amm.ne, scelta questa ancora non definita; chiede quindi di illustrare il metaprogetto al gruppo dei tecnici comunali presenti;

MASINI: riassume le caratteristiche principali indicate nel metaprogetto e il documento di sintesi già inoltrato all’ass.re Giorgetti;

DI CINTIO: interviene in particolare su alcune centralità del progetto come la pavimentazione e la copertura;

FRANCALANCI: ricorda la necessità di coinvolgere anche le rappresentanze degli ambulanti per definire numero e posizione degli stalli di vendita; inoltre sottolinea la necessità di progettare anche l’area come spazio pubblico, quindi per la socialità e con i servizi e arredi necessari a partire dal verde, panchine, servizi igienici presidiati; sollecita  il rispetto di tempi celeri per la realizzazione del progetto;

CARONE: dopo una serie di interventi di precisazione e approfondimento, l’ing. Carone annuncia che il gruppo del comune si attiverà per intanto circa la precisazione dell’ambito territoriale con ulteriori sopralluoghi e rilievi dello stato attuale dell’area; chiede di poter avere dele indicazioni più precise circa il tema della copertura anche con l’invio di modelli di riferimento; programma la prossima riunione del tavolo tecnico partecipato entro un mese, quindi circa alla fine del mese di maggio, stante anche ulteriori attività pregresse ed in essere che stanno impegnando i tecnici comunali, in modo da avere il tempo necessario per produrre un ulteriore step di sviluppo del progetto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *