Vignette

Le vignette che il nostro disegnatore Giuliano Rossetti ha disegnato per Novoli Bene Comune

Giuliano

É un piacere condividere l’impegno nell’Associazione Novoli Bene Comune con Giuliano, uno di noi. É un piacere perché ci fa sorridere e pensare allo stesso tempo attraverso le sue straordinarie vignette, la sua ironia tutta fiorentina, i disegni virtuosi e sintetici, la sua satira lucida, graffiante, le battute salaci e fulminanti.

Giuliano Rossetti è senz’altro uno dei più noti e prolifici protagonisti della satira politica del nostro paese e da più di sessant’anni lascia il suo originale e spesso dissacrante segno sulle pagine dei principali quotidiani e riviste italiane. Uno sguardo attento e mai scontato sia sulla società ed il costume dei nostri tempi, sia verso il futuro che spesso anticipa con le sue doti di attento e fine analista.

Un toscanaccio nato a Campi, anzi San Piero a Ponti per precisione, con una grande passione per l’umorismo ereditata dal padre e dal nonno, e forse non sarà un caso se la maggior parte dei vignettisti viene proprio dalla Toscana. A conferma dell’attaccamento alle sue radici Giuliano ama in particolare una sua vignetta che descrive così: “c’è un omino con i baffi e con la barba che dice: il giorno che Dio creò la Toscana era in forma strepitosa…”

Dalla penna di questo ‘giovanissimo’ settantenne ancora oggi escono immagini colorite e battute al vetriolo, a commento dei tanti vizi e delle poche virtù dei protagonisti della nostra vita pubblica, dalla politica, al costume, allo sport.

L’Associazione Novoli Bene Comune è felice di ospitare sul suo sito alcune delle sue vignette, in particolare quelle dedicate al nostro quartiere.

Grazie Giuliano!

GIULIANO ROSSETTI – Biografia

Nasce a Campi Bisenzio nel 1935. Giornalista e pubblicista, vignettista. Ha studiato al Liceo classico e poi ha frequentato la Facoltà di Architettura.

Pubblica la prima vignetta nel 1958 su “Il Travaso”. Da quel momento si apre una prestigiosa carriera che non si ferma più: la sua firma e la sua satira su La Repubblica, Paese Sera, Guerin Sportivo, Corriere dello Sport, Il Mattino, La Nazione, il Corriere Fiorentino e tantissime riviste e pubblicazioni di settore.

E’ stato tra i fondatori del mitico settimanale “Il male”, la più importante rivista italiana di satira, e ancora adesso disegna per “Il nuovo male”.

Grande successo riscossero le sue vignette, più di 2500, su Satyricon di Repubblica, dove si cimentò, alternandosi con Forattini, nel mettere alla berlina i potenti di un’intera generazione politica. 

Vincitore di premi e riconoscimenti: Palma d’oro e Dattero d’oro a Bordighera, Premio Satira Politica a Forte dei Marmi, rassegne umoristiche di Ancona, Siena, Marostica Skopje, solo per citarne alcune.

Pubblica una media di 700-800 vignette all’anno.

Numerose le pubblicazioni: Bla bla bla, Giuliano la Prostata, Padre Terno, Sesso chi legge, Caramelle, Turist Trofi, e molti altri.

Negli anni ha fatto numerose mostre personali: a Strasburgo organizzata dal Consiglio d’Europa, Knokke (Belgio), Hotel Hilton di Roma, Pescia, Teatro Puccini (Firenze).

Le ultime grandi mostre personali sono state, nel 2019:  “Giuliano, 50 anni di satira” nella scorsa primavera, proprio a Novoli alla prestigiosa Galleria d’arte contemporanea Frittelli di Firenze, e poi a luglio a Viareggio alla Cittadella del Carnevale nell’ambito di Buon Compleanno Viareggio nell’Espace Gilberte.